Tuesday, March 6, 2012

Decaloghi della Famiglia (1941)


Questi i consigli dell'ONMI per le madri:

1. Quando ti accorgerai che il tuo stato non è normale, Madre, nel tuo interesse, nell'interesse della creatura che porti in te, non sfuggire all'opera buona e sapiente del Medico, ma vai al Consultorio più vicino.

2. Madre: almeno al 4° mese di gravidanza devi farti visitare dal Medico del Consultorio ed ogni mese fino al termine; eviterai così gravi complicazioni.

3. Durante la gravidanza non è dannoso accudire alle faccende domestiche che contenute nei dovuti limiti; è dannoso dormire poco (il minimo di riposo è di nove ore), correre, camminare a lungo, fare lunghi viaggi in treno, lavorare a macchina a pedale, usare scaldini sotto i piedi.

4. Madre: ricordati che dal 4° mese in poi l'esame delle urine è necessario; dovrai ripeterlo almeno una volta al mese fino al termine.

5. Madre: non è necessario mangiare per due: usa cibi semplici, sani; mangia molta verdura, frutta, non abusare di grassi, fai uso discreto di carne; basta una volta al giorno e di preferenza a mezzogiorno.

6. Madre: un mese prima del parto ricordati che ti è necessario cessare il lavoro; la legge te lo permette, usufruisci di questa previdenza. Ricordati che al 20° giorno dal puerperio potrai riprendere le tue occupazioni domestiche: abbi l'avvertenza di ricominciare la tua attività coi lavori meno pesanti. Usufruisci pure del riposo che ti concede la legge per il puerperio.

7. Madre: ricordati che il corpo va tenuto caldo e che la circolazione del sangue deve essere libera; usa vestiti ampi per non raffreddarti, ma nel medesimo tempo non troppo pesanti. Le mutande dovrai portarle sempre ed è bene siano chiuse per evitare raffreddamenti. Abolisci i legacci reggicalze; fai uso di una piccola cintura elastica con giarrettiere; dal 4° mese in poi ti sarà utile una fascia elastica senza stecche, allargatile, che ti sostenga il ventre senza comprimerlo; non portare tacchi alti, ti è dannoso.

8. Non avere paura dell'acqua; la pulizia è indispensabile; fai il semicupio almeno una volta la settimana; esso deve essere breve: 10 o 15 minuti; non troppo caldo: da 35 a 38 gradi.

9. Madre: soffri di capogiri? Sei soggetta a svenimenti nei primi mesi di gravidanza? Ricordati due norme: al mattino non alzarti da letto di colpo, se ti è possibile prendi una bevanda calda (caffè-latte): non stare subito molto in piedi - guardati dagli ambienti chiusi ed affollati. Se soffri di palpitazioni, specie di notte, dopo i pasti ed i più piccoli sforzi, se avverti pesantezza di respiro, recati dal Medico del Consultorio dell'O.N.M.I. (la visita è gratuita). Se riscontrerai gonfiore alle mani, al viso, ai malleoli, è urgente esaminare le urine; recati al Consultorio dell'O.N.M.I.

10. Madre: ricorda che la bocca va continuamente sorvegliata; la carie dentaria in gravidanza è facile a comparire o ad accentuare. Non usare per i denti spazzolini troppo duri. Se hai voglie, soddisfale purché riguardino cibi sani, togliti di testa che il non soddisfarle interrompa la gravidanza o dia luogo alla nascita di bambini male conformati. Sorveglia il tuo intestino; se non è regolare fai uso di lassativi ad azione blanda, non ricorrere mai a purganti energici.


Oltre al decalogo di comportamento della madre c'è anche quello che regola la relazione con il bambino:

1. Il tuo latte, o madre, è necessario al bambino per farlo crescere sano e robusto.

2. Pesa il lattante ogni settimana o almeno ogni 15 giorni e confronta il suo peso colla tabella.

3. L'intervallo fra un pasto e l'altro deve essere di tre ore, contando dalla fine del precedente.

4. Non divezzare il tuo bambino prima del 5°-6° mese di età e non mai nella stagione calda altrimenti egli con grande probabilità si ammalerà di enterite.

5. Non costringere nelle fascie il tuo piccino. Lavalo, cambialo spesso, non gli creare cattive abitudini col cullarlo e col tenerlo troppo a lungo in braccio. Non permettere ad alcuno che lo baci. Non dargli il succhiotto. Nella notte il bambino non deve mangiare.

6. Aria, luce e sole sono indispensabili al tuo bambino.

7. Segui il consiglio del medico e portalo periodicamente al Consultorio. La visita al Consultorio dell'O.N.M.I. è gratuita.

8. Ogni malessere o malattia del bambino, l'aumento del numero delle scariche, se il peso si mantiene uguale oppure se diminuisse e se il tuo latte diminuisce, in tutti questi casi è necessario che ti consigli subito col medico.

9. Non somministrare medicine o alimenti che non ti siano prescritti dal Medico e diffida dei consigli di qualunque altra persona.

10. Madre, non attendere che il tuo bambino sia malato, ma recati prima al Consultorio. Ti saranno evitati molti dolori e molte spese.