Tuesday, March 6, 2012

Decalogo del Milite Fascista (1935)


1. Sappi che il fascista ed in specie il milite non deve credere alla pace perpetua.

2. I giorni di prigione sono sempre meritati.

3. La Patria si serve anche facendo la guardia a un bidone di benzina.

4. Un compagno deve essere un fratello: 1) perché viva con te; 2) perché la pensa come te.

5. Il moschetto, la gavetta, le giberne, la baionetta ecc. ti sono state affidate non per sciuparli nell'ozio, ma per conservarli per la guerra.

6. Non dire mai: "Tanto paga il Governo!" poiche sei tu stesso che paghi, ed il Governo è quello che tu hai voluto e per il quale indossi la divisa.

7. La disciplina è il sole degli eserciti: senza di quella non si hanno soldati, ma confusione e disfatta.

8. Mussolini ha sempre ragione.

9. Il volontario non ha attenuanti quando disobbedisce.

10. Una cosa deve esserti cara soprattutto: la vita del Duce.