Tuesday, March 6, 2012

Decalogo di Guido Pallotta (1934)


1. Obbedire al Duce.

2. Odiare sino all'ultimo respiro i nemici del Duce, cioè della Patria.

3. Smascherare i traditori della Rivoluzione senza sbigottire per la loro eventuale potenza.

4. Non aver paura di aver coraggio.

5. Non venire mai a compromessi col proprio dovere di fascista, dovessero andarne perduti il grado, lo stipendio, la vita.

6. Meglio morire orgogliosamente affamato che vivere pinguemente avvilito.

7. Spregiare il cadreghino.

8. Odiare il vile denaro.

9. Preferire la guerra alla pace, la morte alla resa.

10. Non mollare. Mai!