Tuesday, February 5, 2013

Lettera ad Alfredo Rocco, 31 agosto 1925

Il capo del governo, Benito Mussolini, al ministro della giustizia e degli affari di culto, Alfredo Rocco

31 agosto 1925

Caro Rocco,

ho letto or ora il tuo magnifico discorso di Perugia e mi affretto a mandarti la mia parola di plauso. Il tuo è un discorso fondamentale. La dottrina fascista — poiché il Fascismo ha una sua dottrina, ha, cioè, un suo particolare punto di vista su tutte le questioni che affaticano lo spirito contemporaneo — è stata da te prospettata in maniera superba. Bisogna che tutti i fascisti d'Italia leggano il tuo discorso, per trovare, in esso, chiaramente riaffermati i capisaldi programmatici del nostro partito e le ragioni per le quali il Fascismo deve combattere tutti gli altri partiti seguendo il metodo della più decisa, razionale, sistematica intransigenza. Solo così il verbo diventa carne e l'idea fatto.

Cordiali saluti.

MUSSOLINI