Friday, March 9, 2012

America 'sangerista' e criminale

(Pubblicato in « Gerarchia », febbraio 1942)

di L. Angelini

L'arcivescovo di Nuova York, mons. Francis Spellmann, qualche settimana prima che si incominciassero le ostilità nippo-americane nel Pacifico, inaugurando i lavori del Congresso della National Catholic Womens Union (Unione Nazionale Cattolica Femminile), lanciava al suo Paese un grave monito in cui denunciava i due più tremendi pericoli che minacciano l'America: la spaventosa delinquenza minorile e il tragico regresso demografico determinato dalle abominevoli pratiche abortive contro la maternità, nonchè dalla non meno tragica mortalità infantile e puerperale.

Uno degli oratori del congresso, il reverendo padre Hubert Boiler, direttore di Saint Gerard's Maternity Guild di Nuova York, mise in evidenza questi pericoli, a causa dei quali oggi la popolazione scolastica accusa un regresso di ben 2 milioni di alunni in confronto a quella di dieci anni or sono, mentre oltre un milione di esseri umani vengono ogni anno scientemente soppressi nelle viscere materne e oltre 200.000 tra puerpere e neonati soccombono per mancanza di cure.

Padre Beller così concludeva:
« Prima di occuparsi di difesa nazionale, di comunismo, nazismo e fascismo ed altri ismi, il Paese farebbe bene a occuparsi di questi tremendi problemi che « will bring about destruction of democracy » (porteranno alla distruzione della democrazia) ».
Le cifre citate dal rev. Beller si riferiscono a tre impressionanti statistiche ufficiali pubblicate dal Governo Federale di Washington. La prima si riporta al censimento dell'United States Office of Education da cui risulta come la popolazione scolastica nell'anno 1941-42 sia scesa a 31.566.000 alunni contro 31.726.000 nel 1940-41 e contro oltre 33.750.000 nel 1931-32, con un regresso rispettivamente di 160.000 e oltre 2 milioni di alunni.

La seconda di queste statistiche si riferisce alla relazione testè pubblicata dal iloti. Thomas Parran che copre la carica di General Surgeon of the U.S. Health Service, ossia di direttore generale della Sanità pubblica negli Stati Uniti. Egli afferma che, annualmente, non meno di 700.000 aborti vengono praticati nel Paese. Questa cifra è però contestata dai più noti clinici americani secondo i quali gli esseri umani che annualmente vengono soppressi superano di gran lunga il milione, il che significa che negli ultimi dieci anni la popolazione americana ha subito un terribile salasso di oltre 10 milioni di abitanti. Anche la cifra dei decessi di puerpere e neonati viene contestata e fatta oscillare tra le trecentomila e il mezzo milione di unità. Cifra questa semplicemente catastrofica determinata dalla mancanza di cure alle povere vittime predestinate. Perchè occorre sapere che nella civilissima America mancano gli ospedali, i ricoveri ed i centri per la maternità ed infanzia; peggio ancora, qualunque donna può improvvisarsi ostetrica e levatrice, senza bisogno di studi, esami e diplomi, con il risultato che le puerpere soccombono miseramente per le inevitabili complicazioni provenienti dalla mancanza di cure.

Le cifre sopra accennate costituiscono il più spaventoso marchio d'infamia che abbia mai colpito il governo del Paese più ricco del mondo che, mentre stanzia miliardi su miliardi di dollari per le spese di guerra, non trova pochi milioni per lenire le sofferenze di milioni di madri che, anche nei Paesi più arretrati, ricevono le cure indispensabili nel momento difficile e delicato in cui mettono alla luce le loro creature, le quali poi ricevono amorosa assistenza. Invano, fin dal 1937, i dirigenti del Afaternal Center di Nuova York si rivolsero al Congresso di Washington e allo stesso presidente Roosevelt perchè votassero una legge per l'istituzione di un grande organismo similare alla nostra Opera Maternità ed Infanzia verso la quale ebbero parole di viva ammirazione, osservando come un Paese dalle risorse finanziarie limitate come l'Italia spendesse annualmente decine e decine di milioni per questa magnifica opera, mentre nel bilancio degli Stati Uniti sono stanziati appena 6 milioni di dollari per i servizi sanitari dell'intera Federazione stellata! Ma ritorniamo a padre Beller. Egli accennò nel suo discorso ad un altro « ismo » ben più terribile del comunismo, del socialismo, anarchismo, ecc., che minaccia di distruggere la compagine e la struttura degli Stati Uniti. Si tratta del non mai abbastanza deprecato sangerismo così chiamato dalla sua fondatrìce miss Margaret Sanger, la nefasta propagandista delle teorie e delle dottrine sul controllo delle nascite e della più completa libertà sessuale. Essa è l'assertrice delle famose « vacanze coniugali » durante le quali i coniugi dovrebbero avere il diritto di scegliersi un'altra anima gemella, e si è poi fatta promotrice di una legge che dovrebbe sancire il diritto alla donna di avere un salario fisso dal marito per le sue... prestazioni coniugali e per i servizi domestici. Nemmeno a dirlo, la strana e pazzesca proposta trovò l'appoggio entusiastico della presidentessa Eleonora Roosevelt la quale, tra parentesi, è legata da antica amicizia con miss Sanger sin da quando, oltre trent'anni addietro, frequentavano la Galland Foundation, creata dall'eccentrico milionario W. Galland di Boston per la propagazione delle teorie sul nudismo integrale, del libero amore ed altre coserelle dello stesso genere.

La triste donna da ben trent'anni svolse un'attivissima ed instancabile propaganda non soltanto negli Stati Uniti ma nell'intero Continente americano, nonchè in tutti i Paesi di lingua inglese ove le sue infami teorie sono applicate tuttora su vastissima scala.

La Birth Controll Association of America (Associazione per il Controllo delle nascite d'America) da essa fondata e diretta, diffonde a milioni di copie, opuscoli, libri, giornali e fogli volanti in varie lingue e distribuiti gratuitamente. Ciò presuppone una spesa di milioni di dollari che non viene certo fornita dai soci della famigeratissima associazione. Essa è invece coperta generosamente e filantropicamente (!) da una delle più infami industrie che prosperano nel Paese che si è autodefinito come l'« arsenale della democrazia » : si tratta dell'industria chimica dei prodotti contro la maternità, controllata da un potente trust che fa capo alla dinastia miliardaria Dupont de Nemours di Wilmington nel Delaware. Tra parentesi, Franklin D. Roosevelt junior, figlio dell'attuale presidente degli Stati Uniti, ha sposato miss Ethel Dupont, figlia del miliardario James Dupont De Nemours che ricava ogni anno milioni di dollari dalla vendita degli infami e micidiali articoli contro la maternità. Essi vengono venduti sotto la ipocrita etichetta di « feminime hygien products » da un esercito di piazzisti d'ambo i sessi che girano per le città e campagne offrendo la pericolosissima mercé alle donne e alle fanciulle ancora impuberi e che viene venduta anche come un articolo qualsiasi nelle farmacie, drogherìe, profumerie e perfino dai barbieri.

Le disgraziate che ne fanno uso, o per aver male intrepretate le istruzioni o per aver sbagliato le dosi o per sopravvenuta complicazione, soccombono ogni anno a migliaia.

Ben a ragione il rev. padre Beller qualificava il sangerismo come il più tremendo pericolo che minacci la Confederazione stellata. Disgraziatamente il suo allarme è destinato a lasciare il tempo che trova dal momento che i pubblici poteri, dal Governo Federale alle autorità municipali, tollerano ed anche favoriscono la spaventosa propaganda del sangerismo. Durante la recentissima campagna elettorale per la sua rielezione a sindaco di Nuova York, il giudeo Fiorello La Guardia fu oggetto dal candidato avversario di una tenibile accusa che in un qualsiasi Paese civile avrebbe determinato il suo immediato defenestramento dalla viltà politica.
« La Guardia — dichiarò il candidato avversario John R. Davis — da dieci anni sta avvelenando l'infanzia, sin dalle prime fonti del sapere, nelle nostre scuole, chiamando a dirigerle ignobili individui apostoli e propagandisti delle infami teorie antireligiose, marxiste, comuniste ed assertori del libero amore e del controllo sulle nascite. Egli ha posto a capo del Municipal Board of Education (Direzione Generale delle Scuole Municipali) quel Salimele Jablonover (N. d. R. : un ebreo oriundo del ghetto di Varsavia) che da anni predica e scrive in favore del sex without marriage (unioni senza matrimonio) ».
Malgrado questa ed altre tremende accuse, il triste personaggio venne rieletto a stragrande maggioranza a primo magistrato della metropoli americana.

Tra gli effetti della tragica propaganda, uno merita di essere segnalato con particolare rilievo: il cinquanta per cento delle reclute americane presentatesi alla visita medica venne riconosciuto inabile ai servizi militari. Esse erano affette da deperimento organico per essere state allevate malamente sin dalla più tenera età. In America — incredibile a dirsi — la puericoltura è ancora inesistente o quasi. Particolare non meno impressionante : quasi tutte le reclute erano affette da innominabili ed immonde malattie.

Ed è questo Paese — ricchissimo e vastissimo fin che si vuole ma minato da sì tenibile tabe — che pretende muovere guerra e abbattere popoli sani, giovani, vigorosi ad esuberante natalità come i tre grandi popoli del Tripartito.

E veniamo infine alla terza statistica.

Essa è stata pubblicata a cura del capo della polizia federale Edgar J. Hoover direttore generale del Federai Bureau of Investigations presso il Dipartimento della Giustizia di Washington.

È una statistica ancor più spaventosa.

Infatti da essa risulta che negli Stati Uniti ogni 24 ore si verificano:
— 814 scassinamenti i di abitazioni;
— 162 assalti a mano armata nella pubblica via;
— 515 furti e truffe di automobili;
— 2218 furti e saccheggi.

Ma vi sono altre cifre ancor più spaventose, per cui riportiamo integralmente le parole del capo della polizia americana:
« Pratically every hour somewhere in the United States last year some sex crazed degenerate committed rape ».
Il che tradotto in buon italiano starebbe a significare: praticamente ogni ora negli Stati Uniti, nello scorso anno, dei degenerati commisero violenze, ratti e stupri.

Si noti che le cifre su riportate riguardano i delitti contro la proprietà. Ma vi sono poi i cosiddetti major crimes e le major violations contro le leggi. Ogni 24 ore si verificano 3927 major violations. Quanto ai major crimes, diciamo che ogni 24 ore si verificano 33 omicidi e 122 casi di aggravated assaults. Particolare impressionante: oltre il 40 per cento dei delitti e infrazioni alle leggi sono commessi da giovani al disotto dei 20 anni!

Il capo della polizia americana così conclude la sua relazione:
« Ogni cittadino deve presto o tardi fare la sua scelta: o cooperare lealmente con le leggi per la salvezza del Paese e della sua civiltà, o favorire la più grande minaccia che sovrasta sull'America. Questa minaccia che è in atto sta minando sordamente la vita, la libertà e la sicurezza del popolo americano ».
Dopo ciò vi è poco da aggiungere. Preferiamo concludere: il regresso demografico e la delinquenza minorile sono i due grandi, i due veri nemici dell'America. I tre periodi presidenziali di Roosevelt resteranno tristemente memorabili nella storia americana non soltanto per aver trascinato in guerra il suo Paese, che nessuno minacciava, ma anche per lo sviluppo spaventoso della delinquenza e per il tragico salasso demografico della Nazione stellata.